Video: Il gol di Adriano nell’amichevole Real Madrid-Inter

di: Edoardo Sorani

Sono l'ideatore di Testedicalcio.com, progetto partecipativo nel quale unisco l'amore per il calcio, per la scrittura e per il gioco di squadra.

Latest posts by Edoardo Sorani (see all)

Di solito le amichevoli estive offrono indicazioni poco attendibili in vista della successiva stagione calcistica. Nel 2001, però, il calcio d’agosto decise a sorpresa di mettere da parte questa sua regola, in ossequio alla nascita di un imperatore, anzi DELL’Imperatore.

Il 14 agosto del 2001 al Santiago Bernabeu va in scena Real Madrid e Inter. Si tratta sostanzialmente di un’amichevole, anche se di fatto c’è il palio il trofeo Santiago Bernabeu. Tra i Blancos militano Raul, Figo, Zidane, Roberto Carlos e Hierro, mentre i nerazzurri si presentano con Toldo, Vieri, capitan Zanetti e Seedorf.

Visto il blasone delle due compagini, la partita si incanala da subito su binari più intensi di quello che ci si aspetterebbe da un match giocato alla vigilia di Ferragosto. L’Inter, all’epoca allenata da Hector Cuper, passa addirittura in vantaggio con un bel gol di Vieri, messo a tu per tu con Casillas da un assist dell’ex Seedorf. Nel secondo tempo, però, il Real preme e trova il pareggio grazie al gol su rigore di Hierro.

E mentre scorrono i minuti finali del match sotto il cielo stellato di Madrid, l’inevitabile girandola di sostituzioni susseguitesi durante il secondo tempo regala ai tifosi nerazzurri una stella in più da ammirare: Adriano Leite Ribeiro. L’Inter guadagna una punizione dal limite in posizione centrale, e mentre tutti si aspettano il destro di Seedorf a scavalcare la barriera, l’appena diciannovenne brasiliano arrivato dal Flamengo sorprende tutti calciando un siluro mancino che si infila sotto l’incrocio dei pali alla sinistra di Casillas.

Video: il gol su punizione di Adriano nell’amichevole Real Madrid-Inter (14/08/2001)

 

Il gol di Adriano su punizione contro il Real Madrid sigla il definitivo 2-1 per i nerazzuri e consegna all’Inter un giocatore dalle qualità incredibili, che in virtù delle sue enormi potenzialità (e di una certa somiglianza fisica, sebbene Adriano abbia una corporatura molto più imponente) viene osannato come il nuovo Ronaldo, i cui problemi fisici stanno accompagnando verso la fine dell’esperienza nerazzurra.

Lo stesso Javier Zanetti, parlando dell’esordio di Adriano al Bernabeu, ha detto:

Appena arrivato all’Inter, segna in amichevole con il Real Madrid un gol di una potenza impressionante. Mi sono detto “Questo è il nuovo Ronaldo, ha fisico, talento, velocità”.

Il giorno dopo la vittoria sul Real grazie alla punizione di Adriano, il giornalista Giancarlo Padovan scriveva sul Corriere della sera:

Forse è stata un’ allucinazione, ma ieri sera, al 39′ della ripresa, ci è parso che nell’Inter giocasse Ronaldo. Non era lui, ma uno che, se possibile, in otto minuti ha fatto vedere di essere addirittura superiore

Leggi anche:

Condividi!

Commenta: