Sassuolo 0-1 Roma: finale stagione da Champions per i giallorossi

Andrea Serra

Andrea Serra

Sono un giovane studente romano, appassionato di sport, soprattutto di calcio, innamorato della Roma, che seguo assiduamente dall'infanzia.
Andrea Serra

Ultimo atto di questa emozionate Serie A edizione 17/18, che vede contro Sassuolo e Roma. L’atmosfera in quel del Mapei Stadium sarebbe veramente smorta se non fosse per i supporter romanisti, che offrono un colpo d’occhio notevole, rendendo omaggio ai propri beniamini nell’ultima apparizione di quella che si è dimostrata una stagione straordinaria.

La partita rispecchia sin da subito le aspettative di scampagnata di fine stagione, con le formazioni che tardano ad entrare in partita. Inizialmente sono i neroverdi a prendere il controllo del gioco. col passare dei minuti, però, i giallorossi accrescono la propria condizione, iniziando a prendere possesso del campo. Con il predominio giallorosso arriva la prima occasione della partita con un palo colpito al 16’ da Schick. La risposta degli emiliani arriva appena 10 minuti dopo, con una bella discesa di Politano che si vede negato il gol solo da una grande parata di Skorupski. In chiusura di tempo, però, arriva il vantaggio giallorosso, con Manolas che al 45′ recupera un pallone sull’out di destra, si accentra e tira forte nel mezzo trovando la maldestra deviazione di Pegolo, che spedisce il pallone nella sua rete.

La seconda frazione si preannuncia ancora più debole e pigra della prima e non tradisce le aspettative: le azioni pericolose si contano veramente sulle dita di una mano per ambo le formazioni. In questa fase, comunque, è il Sassuolo che sembra tenere vivo il livello agonistico della sfida, proponendosi in un paio di occasioni dalle parti della retroguardia giallorossa senza successo. Dopo un ultimo tentativo fallito da Dzeko a tu per tu con Pegolo proprio allo scadere, la gara si conclude sul risultato di 1-0 per i capitolini, che dunque portano a casa un terzo posto che vale la Champions, sperando di riproporre il percorso tracciato in questa edizione.

Pagelle giallorosse

  • Skorupski: 6,5 – Mai realmente impensierito, eccetto per una parata degna di nota.
  • Florenzi: 6 – Non eccelle né in ripiego né in spinta. Partita sufficiente.
  • Manolas: 6,5 – Quelle poche volte in cui è richiesto è sempre pronto a coprire sulle ripartenze veloci degli avversari.
  • Fazio: 6 – Il comandante amministra con tranquillità, anche se con qualche errore di troppo per i suoi standard.
  • Kolarov: 6,5 – Anche nell’ultima apparizione il mister gli affida la fascia e lui assolve instancabilmente al compito.
  • Pellegrini: 6 – Partita da ex senza grandi picchi.
  • Strootman: 6 – Nel primo tempo è più presente e fresco rispetto alla ripresa, quando la stanchezza si fa sentire.
  • Gonalons: 6 – Sostituisce il capitano De Rossi, senza sfigurare.
  • Schick: 6 – Meglio il primo tempo quando colpisce anche il palo. Nella ripresa si perde.
  • El Shaarawy: 5,5 – Non entra in partita negli ultimi minuti di gioco.
  • Dzeko: 6 – Meglio la prima frazione in cui si rende anche pericoloso.
  • Perotti: 6 – Il migliore del primo tempo. Nella ripresa non colpisce il mister costringendolo al cambio.
  • Di Francesco: 7 – Partita senza ambizioni, senza agonismo, eppure la Roma (cosa assolutamente nuova per l’ambiente) vince ancora.

Leggi anche:

Condividi!
  • 16
    Shares
[Heateor-SC]