L’estate del Napoli: Ancelotti, mercato e…Amazon!

di: Edoardo Sorani

Sono l'ideatore di Testedicalcio.com, progetto partecipativo nel quale unisco l'amore per il calcio, per la scrittura e per il gioco di squadra.

Il secondo posto e il record di punti nella scorsa stagione erano più che sufficienti a garantire al Napoli un’estate tranquilla, ma l’addio di Sarri e la necessità di rinforzarsi per mirare al jackpot nel prossimo campionato hanno imposto al patron De Laurentiis e alla società di rimettersi subito al lavoro.

Così la preparazione della stagione 2018/2019 è iniziata fortissimo, con il ritorno in Italia e l’arrivo in panchina di Carlo Ancelotti, uno degli allenatori che nel mondo ha vinto di più, uno dei pochissimi nomi in grado di non far rimpiangere Maurizio Sarri. Ma i regali per i tifosi napoletani non finiscono qui, perché sul fronte calciomercato la società, in attesa di un grande colpo, ha incassato dal Chelsea circa 60 milioni per Jorginho e ha concluso sia l’acquisto di Verdi (seguito a lungo durante la scorsa sessione invernale) che quello di Fabian Ruiz.

La conferma che la società partenopea sta pensando in grande e facendo le cose per bene viene però da una notizia che  potrebbe passare in secondo piano, e cioè che il Napoli è la prima squadra di Serie A ad aprire un brand store su Amazon. Sulla popolare piattaforma ecommerce, infatti, esiste da qualche giorno una sezione speciale dedicata ai prodotti ufficiali della SSC Napoli (» clicca qui per visitarla), dove i tifosi possono trovare borse, cappellini e tantissimi altri articoli, ovviamente assieme alle maglie, inclusa la nuovissima maglia Kombat del Napoli 2018/2019.

E se il mondo del calcio è sempre più orientato al business, il fatto di essere la prima società a sponsorizzarsi su Amazon per il merchandising è senz’altro un segnale forte, che probabilmente frutterà alle casse qualche  introito extra.

Leggi anche:

Condividi!
[Heateor-SC]