Calciomercato? Intanto l’Atalanta compra lo stadio!

di: Edoardo Sorani

Sono l'ideatore di Testedicalcio.com, progetto partecipativo nel quale unisco l'amore per il calcio, per la scrittura e per il gioco di squadra.

Latest posts by Edoardo Sorani (see all)

L’ottima annata 2016-2017 degli uomini di Gasperini, che hanno centrato la qualificazione in Europa League, ha fatto crescere a dismisura il valore di molti giocatori. Nonostante il desiderio di mantenere a Bergamo il numero maggiore di protagonisti dello scorso anno, alla fine il presidente Percassi ha dovuto fare i conti con l’interesse dei club più blasonati, primo fra tutti il Milan – vero e proprio mattatore del mercato estivo – che ha messo le mani prima su Kessie e poi anche su Conti.

Nonostante gli impegni europei previsti con la nuova stagione, però, l’Atalanta non ha cambiato politica. E così, per sostituire i talenti partiti alla volta di Milano, la società orobica ha scelto di scommettere ancora sui giovani e su calciatori in cerca di rilancio. Così sono arrivati, fra gli altri, lo sloveno Ilicic dalla Fiorentina e il terzino Castagne dal Genk. Due acquisti non esaltanti, ma che la società spera possano inserirsi con lo stesso successo all’interno dello scacchiere di mister Gasperini.

Il vero colpo in entrata, però, l’Atalanta l’ha siglato oggi, acquistando dal Comune di Bergamo la struttura dello stadio Atleti Azzurri d’Italia, per un’operazione dal costo complessivo di circa 8,5 milioni di euro, ai quali vanno però sottratti i 2,2 milioni spesi dalla società orobica nel 2015 per i lavori di parziale restyling dell’impianto.

Dopo Juve, Udinese e Sassuolo sarà quindi la “Dea” la quarta squadra di Serie A a disporre di uno stadio di proprietà, un investimento che altrove ha già dimostrato di portare enormi benefici economici alle società sportive.

Leggi anche:

Condividi!

Commenta: